Come evitare la patrimoniale sui tuoi risparmi

Tasse sulle rendite finanziarie, patrimoniali sui risparmi, prelievi forzosi sul conto corrente. Il rischio esproprio è sempre alto in Italia. Come difendersi legalmente!

Obbligazioni ad alto rendimento

I tassi sui titoli di Stato, obbligazioni e conti deposito sono ai minimi. Rendimenti e rischi delle obbligazioni High yield. Quali le migliori?

Come dichiarare e pagare l'Ivafe

Dichiarazione fiscale delle attività finanziarie all'estero (inclusi conti correnti e forex). Come dichiarare l'Ivafe, il bollo sulle attività all'estero.

Quali tasse si pagano per i guadagni sul Forex?

Ci sono tasse sul Forex? Quali e come si pagano? Dall'Ivafe al capital gain, ecco come dichiarare e pagare al Fisco le tasse sul Forex.

Migliori conti correnti a zero spese

Classifica migliori conti correnti senza spese. Dove non si paga il bollo. Confronto banche online.

martedì 2 gennaio 2018

Dove investite nel 2018. Le previsioni sui mercati finanziari

Che anno sarà il 2018 per i mercati finanziari?
Ci aspettiamo una prosecuzione delle tendenze macroeconomiche del 2017: una crescita economica positiva e moderata, un’inflazione globale positiva e contenuta. Le principali sorprese positive potrebbero giungere da un’accelerazione della crescita nei paesi avanzati: in area Euro (al momento le aspettative della Bce sono per un tasso di crescita economica del 2018 inferiore al 2017), ma anche in Giappone e negli Stati Uniti, per esempio.

martedì 26 dicembre 2017

Le banche svizzere avviseranno i clienti italiani

Il Parlamento Svizzero ha appena approvato importanti restrizioni al modello Ocse sullo scambio automatico dei dati bancari. Norme approvate proprio con la ratifica dell'accordo sullo scambio automatico con il Gruppo di 41 Paesi, con i quali lo scambio avverrà nel corso del 2019, riguardo alla fotografia dei dati bancari e finanziari al 1° gennaio 2018.

Nel Gruppo dei 41 figurano Stati che il governo svizzero diplomaticamente definisce come «Stati problematici»: parecchi parlamentari temono la strumentalizzazione dei dati una volta pervenuti nelle mani di regimi che potrebbero usarli in modo non conforme alla Convenzione europea sui diritti dell’uomo: i regimi russo, cinese, saudita, brasiliano, turco e simili. Mentre l’approvazione allo scambio automatico con il primo Gruppo di 38 Paesi, compresi i Paesi Ue, che avrà luogo nel corso del 2018, non aveva sollevato preoccupazioni, questa volta sono insorte molte voci, come quella della deputata Martullo-Blocher, preoccupata per eventuali vessazioni alle quali potessero essere esposti i connazionali residenti fiscalmente nei Paesi cosiddetti problematici.

Il Parlamento svizzero ha introdotto l’articolo 1-bis che prevede condizioni restrittive dello scambio automatico, che quindi automatico non sarà più. Infatti, tutte le banche svizzere dovranno comunicare ai propri clienti residenti all’estero se e quali dati trasmetteranno al Fisco straniero, e ciò entro la fine del giugno 2018 per 38 Stati, ed entro il 30 giugno 2019 per il Gruppo dei 41. Sulla base di questa comunicazione, i contribuenti potranno chiedere la rettifica dei dati da comunicare al Fisco straniero.

In caso di mancato accordo, il contribuente potrà sottoporre la sua richiesta al tribunale civile, con facoltà di ricorso, differendo pertanto almeno di un paio di anni la data della trasmissione effettiva all’estero delle informazioni finanziarie. Sorgeranno agguerrite vertenze nei confronti di una banca che dovesse rifiutarsi di riconoscere la residenza in quei Paesi che vendono permessi a persone desiderose soltanto di evitare lo scambio automatico con le autorità del Paese in cui vivono.

Benché non figurino nella lista nera Ue, fra questi Paesi primeggiano Bulgaria, Cipro, Grecia, Malta e Romania. Una volta che si fosse chiarito quali dati la banca possa trasmettere al Fisco federale svizzero, nei confronti di quest’ultimo è ancora possibile chiedere una rettifica di eventuali errori, parimenti con facoltà di ricorso alle autorità giudiziarie. Si tratta di norme introdotte nel solco dell’ondata normativa per rafforzare la protezione dei dati personali, da ricondurre alla prossima entrata in vigore del GDPR/2016/679 (General data protection regulation), della Ue.

Fonte: la guida "Conto in Svizzera"

giovedì 21 dicembre 2017

Polizza vita Genertel iLife con Kit Energy in omaggio

Promozione Genertel dedicata alla polizza vita iLife: per chi sottoscrive il prodotto entro il 31 dicembre 2017 c’è in regalo un “Kit Energy” ovvero un set per il proprio benessere composto da un braccialetto fitness tracker Fitbit, una settimana di Yoga e sport a scelta, il supporto di un nutrizionista.

Tutti i dettagli sul sito Genertel.

domenica 10 dicembre 2017

Resiste il segreto bancario svizzero

I clienti residenti in Svizzera delle banche presenti nella Confederazione potranno continuare a beneficiare del segreto bancario. Il consiglio nazionale ha infatti accolto una mozione (con 120 voti a favore e 64 contrari) in tal senso e chiesto così al consiglio federale di abbandonare definitivamente la prevista revisione del diritto penale fiscale. Questa decisione dovrebbe portare al ritiro del referendum "Sì alla protezione della sfera privata", che vuole consolidare il segreto bancario nella Costituzione per i clienti delle banche residenti nella Confederazione e che era stata lanciata nel 2014 per contrastare i progetti dell'allora ministro delle finanze Eveline Widmer-Schlumpf ed evitare che i cantoni possano esigere dagli istituti di credito informazioni su un cliente sospettato di sottrazione fiscale. Il segreto bancario decade quindi, come oggi, solo in caso di frode.

Diverso ovviamente il caso per i non residenti per cui valgono le nuove regole internazionali, come riportato nella guida al Conto in Svizzera.

martedì 28 novembre 2017

I rischi di acquistare diamanti in banca

Mps assegnava budget sulle pietre alle filiali. Intanto Banca d’Italia ha chiesto dati precisi sulle procedure interne C’è più di un rischio che è stato sottaciuto ai risparmiatori nel collocamento dei diamanti attraverso le banche: le pietre erano presentate come “investimento sicuro” ma si sono dimostrate invece un azzardo, costruito su informazioni «gravemente ingannevoli e omissive» (parole dell’Antitrust).

Sono decine gli istituti coinvolti, con gemme piazzate a oltre 120mila clienti per un valore che supera i due miliardi. Il 30 ottobre l’Autorità ha sanzionato Intermarket Diamond Business e Diamond Private Investment, i due primi broker nazionali: 9,35 milioni le sanzioni al canale Idb (2 milioni al broker, 4 a UniCredit e 3,35 a Banco Bpm) e 6 milioni quelle al canale Dpi (un milione al broker, 3 a Banca Intesa, 2 a Mps).

martedì 21 novembre 2017

Conviene la conversione del bond Mps?

Il decreto del Mef apre l’offerta di scambio del subordinato con titoli senior: ecco come valutare l’offerta.

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’atteso decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze (Mef), è scattata la conversione in bond senior della famigerata obbligazione subordinata retail 15 maggio 2008 - 15 maggio 2018 upper Tier 2(Isin IT0004352586) di Banca Mps. Un’operazione la cui ratio sta tutta e solo nella volontà della banca, del Governo e delle autorità di vigilanza di ridurre i rischi di un’ondata di cause da parte dei risparmiatori che lo sottoscrissero, a tranche mimine da 1.000 euro, per 2,16 miliardi anche in virtù della sua cedola lorda, pari al tasso Euribor a 6 mesi maggiorato del 2,5 per cento.

domenica 19 novembre 2017

Buono Amazon con Conto Adesso di Credit Agricole

Scadeva il 31 ottobre la promozione relativa a Conto Adesso (bundling Amazon) di Credit Agricole, ma dopo un’assenza dal sito di un paio di giorni l’offerta è ritornata on air ed è ripresa la campagna banner dedicata con la conferma delle condizioni già indicate (la denominazione è “Conto Adesso Ti Premia ottobre – Proroga”): pertanto ai nuovi clienti viene offerto un coupon Amazon di 150 euro con coupon aggiuntivo di 50 euro in caso di sottoscrizione della carta American Express. La scadenza è ora fissata al 10 gennaio 2018.

Sei quindi ancora a tempo per fare e farti un regalo di Natale. La promozione Conto Adesso è valida solo per conti correnti aperti online da questa pagina.