Come evitare la patrimoniale sui tuoi risparmi

Tasse sulle rendite finanziarie, patrimoniali sui risparmi, prelievi forzosi sul conto corrente. Il rischio esproprio è sempre alto in Italia. Come difendersi legalmente!

Obbligazioni ad alto rendimento

I tassi sui titoli di Stato, obbligazioni e conti deposito sono ai minimi. Rendimenti e rischi delle obbligazioni High yield. Quali le migliori?

Come dichiarare e pagare l'Ivafe

Dichiarazione fiscale delle attività finanziarie all'estero (inclusi conti correnti e forex). Come dichiarare l'Ivafe, il bollo sulle attività all'estero.

Quali tasse si pagano per i guadagni sul Forex?

Ci sono tasse sul Forex? Quali e come si pagano? Dall'Ivafe al capital gain, ecco come dichiarare e pagare al Fisco le tasse sul Forex.

Migliori conti correnti a zero spese

Classifica migliori conti correnti senza spese. Dove non si paga il bollo. Confronto banche online.

martedì 22 agosto 2017

Come correggere la voluntary disclosure

Nella fase attuativa emergono situazioni non affrontate specificamente dalla prassi ufficiale, ma risolvibili in base ai principi generali. Nuova chance È capitato che il contribuente abbia perfezionato la procedura di collaborazione volontaria internazionale nel 2015 facendo emergere partecipazioni in Paesi a fiscalità privilegiata senza avvedersi di aver violato le disposizioni sulla tassazione separata per trasparenza dei redditi delle società controllate estere (articolo 167 del Testo unico). La procedura di collaborazione potrebbe essere estesa anche a società italiane che detengono partecipazioni nella società estera controllata.

mercoledì 26 luglio 2017

Le CAC ed I rischi di investire in Btp

Cosa sono le clausole di azione collettiva che gravano sui BTp? Comportano dei rischi particolari?

 Le clausole di azione collettiva (CAC) sono state inserite nel regolamento di tutti i titoli di Stato italiani con durata superiore a un anno emessi dopo l' 1/1/2013. Non riguardano solo i BTp, ma anche BTp Italia, CTz, CcT, BTpi... Sono esclusi i BoT e le nuove tranche di titoli già emessi prima del 2013, per ora ancora numerose. Col passare del tempo una quota sempre più grande del debito pubblico avrà incorporato le CAC. In pratica, cosa comportano? Nel caso in cui si trovasse in difficoltà, lo Stato puù accordarsi coni propri creditori per “alleggerire” il debito.

lunedì 24 luglio 2017

Come trasferire i titoli tra dossier senza costi e tasse

Trasferisco un deposito titoli cointestato al sottoscritto e alla moglie con i relativi sottodepositi, da una banca online a un’altra. La volontà espressa alla banca ricevente è che i dossier dovessero essere intestati come nella prima banca e senza onere alcuno di spese fiscali. Tuttavia nel nuovo conto, presso il nuovo intermediario, i titoli azionari hanno trovato la giusta collocazione nei sotto-depositi relativi a me e a mia moglie, mentre quelli obbligazionari (BTp e dei titoli di Stato australiani) sono confluiti nel deposito titoli congiuntamente intestato.

mercoledì 19 luglio 2017

Come funziona il Btp indicizzato all'inflazione

Qual è lo strumento finanziario più efficiente e più adatto per il lungo periodo per proteggersi solo dall’inflazione italiana? Mi spiego meglio: se un risparmiatore volesse protezione solamente contro il carovita made in Italy, cosa dovrebbe comprare? Il Dipartimento del Tesoro italiano, fine dal 2012, colloca almeno una volta all’anno il BTp Italia, emissione indicizzata all’inflazione italiana: il parametro di riferimento è l’Indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (Foi), con esclusione della componente tabacchi.

lunedì 17 luglio 2017

Rischi di perdere i soldi sul libretto di risparmio

Sui libretti di risparmio al portatore è arrivato il definitivo colpo di grazia. A sancirlo in settimana è stata la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto correttivo sull’antiriciclaggio (dlgs 90/2017). Chi li possiede li deve estinguere (o trasformarli in libretti nominativi) entro il 31 dicembre 2018. Tutti i detentori devono però prestare attenzione se vogliono evitare la sanzione, dal 30 al 40% del saldo del libretto (ora da 259 a 500 euro), che colpisce i passaggi di mano dei libretti al portatore non comunicati all’emittente (banca o Poste) entro 30 giorni dal trasferimento.

martedì 11 luglio 2017

Aumenti dei costi di Intesa San Paolo e di altre banche. Cosa fare

Come verranno utilizzati i 60 giorni di tempo che avranno i correntisti per decidere se accettare le nuove condizioni che alcune banche sottopongono loro? Stiamo ovviamente parlando di costi più alti, ritocchi applicati da alcune banche per diverse ragioni.

Ragioni che, su sollecitazione della Banca d’Italia gli istituti di credito sono chiamati a esplicitare: i tassi di interessi, schiacciati dal Qe, o la partecipazione ai salvataggi di istituti in crisi. Da mesi se ne parla e l’attenzione generale ha purtroppo messo sullo sfondo e in secondo piano il tema dell’educazione alle scelte di natura finanziaria, ossia le prerogative dei risparmiatori in casi come questi. Sì perchè come detto la normativa che entra in vigore domani (legge 3/2015) inserisce ulteriori elementi di tutela ai risparmiatori desiderosi di trasferire la propria posizione altrove.

mercoledì 5 luglio 2017

2 utili consigli per investire in diamanti

Non solo azioni o bond: i trader devono essere sempre aggiornati su tutti i prodotti finanziari. Anche i diamanti. Se non altro perché alcune caratteristiche, come rendimento e fiscalità, li rendono un investimento molto interessante. I best friend delle donne, come diceva Marilyn Monroe, sono infatti soggetti al duopolio di De Beers e Alrosa, i maggiori estrattori al mondo, che, attraverso la vendita contingentata di nuove pietre sul mercato, mantengono un bilanciamento tra domanda e offerta che genera rendimenti, magari non elevatissimi, ma costanti negli anni.

L'altra peculiarità che rende i diamanti appetibili è l'esenzione dalle tasse di successione e l'assenza di capital gain (e ovviamente di Tobin Tax). Il tema è però tornato d'attualità, non per i rendimenti o allocazione del portafoglio, ma perchè la Guardia di Finanza alcuni giorni fa ha perquisito alcune sedi di banche italiane. Lo scopo dei militari era quello di acquisire tutta la documentazione relativa alle compravendite di diamanti via sportello bancario. L'indagine è partita da alcune inchieste giornalistiche che hanno evidenziato come i prezzi dei diamanti fossero gonfiati da alcuni broker che hanno approfittato della scarsa conoscenza del prodotto finanziario da parte delle banche e ovviamente dei clienti. Ma naturalmente non bisogna fare di tutta un'erba un fascio. Il perché lo spiega Maurizio Spoldi, amministratore delegato di Dsc Investment.